STORIA PEGASUS BRIDGE / Aliante Horsa
Aliante Horsa

Aliante Horsa

Nel corso della Seconda Guerra mondiale sono stati impiegati in combattimento, per la prima ed ultima volta, alcuni alianti. Questi venivano utilizzati dai Tedeschi e dagli Alleati per il trasporto di truppe e materiali.

Uno dei modelli più diffusi era l’aliante britannico Horsa, prodotto dalla società Airspeed. Durante la guerra ne sono stati costruiti migliaia di esemplari, impiegati dalle forze alleate in Africa settentrionale, Italia, Normandia, Paesi Bassi e Germania.

Oltre 300 modelli di questo tipo hanno trasportato gli uomini e il materiale della 6ª Divisione. Ogni aliante poteva contenere sino a 28 soldati e 2 piloti oppure una jeep con rimorchio o una jeep e relativa artiglieria. A pieno carico, l’aliante pesava quasi 7 tonnellate.

Trainati dall’Inghilterra con bombardieri, gli alianti venivano sganciati sopra la zona di atterraggio. Sei alianti Horsa sono serviti per il trasporto delle truppe che hanno sferrato gli attacchi per la conquista del ponte sull’Orne, oggi noto come “Horsa Bridge”, e del ponte sul canale di Caen, il "Pegasus Bridge".

Attualmente, l’unico esemplare di aliante Horsa ancora esistente al mondo è esposto nel museo di Middle-Wallop (Inghilterra). Gli altri sono stati distrutti durante o dopo la guerra: i civili ne hanno recuperato il legno, e le varie componenti, per scaldarsi o per l’edilizia.

La riproduzione a grandezza naturale dell’aliante Horsa esposta nel parco del Memoriale Pegasus è stata realizzata per celebrare il 60° anniversario dello sbarco.