STORIA PEGASUS BRIDGE / Pegasus Bridge
Pegasus Bridge

Il ponte levatoio del giorno più lungo

La presa del ponte sull’Orne (costruito nel 1871 da Gustave Eiffel) a Ranville si conclude altrettanto vittoriosamente. In meno di dieci minuti, l’operazione «Colpo di mano» viene portata a termine con successo. La conquista dei ponti intatti consentirà la traversata dei rinforzi provenienti dal mare.

Alla testa dei rinforzi avanzano i Berretti verdi, comandati dal generale Lord Lovat, annunciati dal suono della cornamusa del caporale Bill Millin.

Al termine della guerra, i Francesi battezzeranno il ponte sul canale di Caen "Pegasus Bridge" in onore dei soldati inglesi che lo avevano conquistato, sulla cui manica spiccava il simbolo di Pegaso, il cavallo alato della mitologia greca. Il simbolo era stato scelto dalla scrittrice inglese Daphné du Maurier, moglie del generale Frederick Browning, comandante in capo delle truppe aviotrasportate britanniche nel corso della Seconda Guerra mondiale.

Nel 1961, il ponte diventa famoso grazie al film di Darryl Zanuck "Il giorno più lungo".

Sostituito nel 1994 da un nuovo ponte, il Pegasus Bridge è oggi esposto nel parco del Memoriale Pegasus.